Gestione centro estetico, il sesto errore di marketing: ok il prezzo è giusto!

Cara Professionista dell’Estetica,

eccoci giunti alla sesta tappa di questo nostro viaggio negli errori ricorrenti, commessi nel marketing dalla maggior parte delle titolari dei centri estetici.

Ho sempre sostenuto che non ci troviamo in un’aula universitaria, alle prese con un professorino incapace persino di gestire un chiosco abusivo di cocomeri.

Ho più volte ribadito che io non mi ritengo come altri miei concorrenti nel settore della consulenza, magari laureati in ingegneria gestionale, ma che non hanno la benché minima idea di come si gestisce un centro estetico.

Di conseguenza, lungi da me l’intenzione di tediarti con concetti teorici di marketing.

Però, per entrare nel vivo del post odierno, sono costretto a richiamare una delle quattro celeberrime “P” del marketing mix.

Non mi interessa in questa sede elencartele tutte, se desideri approfondire l’argomento clicca qui.

La “P” di cui ti narrerò è quella che indica il prezzo.

 

gestione centro estetico prezzo

 

Io mi stupisco spesso, quando scopro che l’elemento in assoluto più importante della gestione, del marketing e della sopravvivenza stessa di qualsiasi attività imprenditoriale viene sottovalutato, in alcuni casi addirittura vilipeso!

Se ci pensi bene i prezzi che tu applichi determinano i tuoi incassi, oltre che incidere sull’immagine e sul posizionamento di mercato della tua attività.

Se rifletti, gli incassi che realizzi, sottratte le spese che sostieni, generano il tuo guadagno.

Se ti ricordi per un istante che sei titolare di un’attività d’impresa, accantonando nella tua mente caritatevole l’immagine della tenera vecchina, tua cliente pedicure da venti euro per un’ora e mezza di lavoro, converrai con me che la finalità principale del tuo lavoro è il profitto.

Allora io ti chiedo, con solenne serietà:

……ma tu come l’hai costruito o in base a quali criteri lo stabilisci il tuo listino prezzi?

 

gestione centro estetico prezzo uno

 

 

Posso permettermi di rispondere in tua vece?

Hai dato un’occhiata alle tariffe della concorrenza, hai forse applicato i prezzi del centro in cui lavoravi, oppure hai seguito i consigli delle aziende fornitrici.

Per l’amor del cielo, non affermo che si tratta di errori punibili con la pena capitale, ci mancherebbe!

Studiare la politica della concorrenza o chiedere le tabelle dei costi cabina ai fornitori sono passi corretti.

Ma da qui a creare il tuo listino prezzi occorre effettuare altre analisi, essenziali per consentire al tuo centro estetico di rimanere aperto, garantendoti la giusta remunerazione.

Non puoi far pagare un tuo trattamento un tot di euro a caso.

Devi rammentare che il prezzo di listino è al lordo di iva; non mi parlare di nero per favore, oggi con gli studi di settore quel rapinatore legalizzato chiamato fisco riesce a calcolarti persino quante volte vai in bagno.

Devi considerare che l’attività di fidelizzazione costa; gli sconti, i premi fedeltà, gli abbonamenti incidono per un dieci, venti ed in certe circostanze anche per un trenta per cento sugli incassi.

Se la cliente ti paga col bancomat o, peggio, con la carta di credito? Guarda che ci vuole un attimo a spendere un migliaio di euro solo in commissioni pos.

Anche i sassi, infine, sanno che esistono i costi variabili, legati ai prodotti che consumi in cabina durante i trattamenti, nonché i costi fissi, ovvero tutte quelle spese (affitto, dipendenti, utenze, tasse, ecc.) che hai anche se ti gratti i pollici tutto il giorno.

 

gestione centro estetico prezzo due

 

 

Ricordati, per giunta, che non trascorrerai mai tutte le tue ore in cabina a produrre, quindi i costi si caricheranno unicamente su ogni minuto effettivamente “proficuo” della tua giornata lavorativa.

Guarda cara professionista dell’estetica, facciamo una scommessa, ci stai?

Compila il modulo qua sotto e chiedimi ulteriori informazioni a tale proposito.

Scommettiamo che ti stupisco? Scommettiamo che ti faccio vedere quanto ci smeni a fare certi servizi con i tuoi prezzi?

Professionista dell’estetica, hai gli attributi per dimostrarmi che mi sbaglio?

Compila il modulo, cogli il quadrifoglio!

 

 

[contact-form-7 404 "Not Found"]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi questo post con il mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

© Copyright 2013-2018 – Metodo Quadrifoglio è un marchio di Alessandro Talaia

Alessandro Talaia – Via Enrico Toti 11/a – 21046 Malnate (VA)

Partita Iva 03139290120 – Privacy Policy – Cookie Policy

Sito realizzato da Alessandro Talaia