Gira la ruota!!!!!! Ebbene sì,ho scoperto di correre come un criceto…cosa posso fare?

Nel post precedente ti ho indicato la via per scoprire se il tuo lavoro è produttivo, dal punto di vista finanziario.

 

Ok, forse ti sei resa conto di essere finita, tuo malgrado, nella ruota del nostro amico roditore; lavori, lavori ed ancora lavori con impegno e professionalità ma i tuoi utili non aumentano di un centesimo, anzi in diverse circostanze hai la sensazione di operare in perdita.

 

Io con questo mio post desidero candidarmi, con serie possibilità di successo, per l’oscar “delle banalità” e per il nobel “delle soluzioni ovvie”.

 

Spesso le mie clienti mi chiedono i segreti per una gestione proficua del loro istituto, convinte che esistano chissà quali formule magiche destinate a procurare quattrini a raffica e soddisfazione professionale a pioggia.

Io sono dolente di fornire sempre una risposta negativa; magari esistessero soluzioni miracolose o trucchi infallibili per traformare un centro estetico sofferente in un istituto macina profitti!

Sarebbe tutto molto più facile, a partire dal mio lavoro; purtroppo non è così, per prosperare è necessario fare bene delle cose semplici (forse complicate, come tutto, solo in partenza), a volte noiose, scontate ma tremendamente efficaci.

 

Il punto focale è proprio questo; chi ha successo nel nostro settore, come in altri, svolge bene delle attività che la maggioranza delle persone non ama fare!

 

Tornando all’argomento principale del mio post, se ti sei resa conto che il tuo listino prezzi non è adeguato hai due possibilità:

 

  • Agire sui costi, limitandoli

 

 

  • Intervenire sui profitti, aumentandoli.

 

 

Grazie, grazie per gli applausi, sono consapevole di aver fatto un’affermazione sconcertante, destinata a mutare per sempre la gestione di ogni attività imprenditoriale!!!

 

Agire sui costi è un’attività pericolosa e psicologicamente molto dura.

 

Pericolosa perchè si rischia di tagliare non dei costi ma degli investimenti, riducendo per esempio le risorse destinate alla formazione professionale, all’attività promozionale o alla qualità del servizio clienti.

 

Psicologicamente dura significa assumere il comportamento della tipica massaia italiana del primo dopoguerra; immaginatevi di dovervi comportare come un’arcigna signora che invita il salumiere del mercato a togliere dall’incartamento 20 grammi di prosciutto, dato che la richiesta era di un etto ed il commerciante ne ha pesati un etto e venti grammi.

Psicologicamente dura significa anche avere il totale controllo dei costi, al fine di prevenire sprechi e sperperi; credimi, in diversi istituti abbiamo rilevato sprechi anche di migliaia di euro annui dovuti alla gestione scorretta del monouso, delle referenze da cabina, delle utenze varie e delle forme di pubblicità.

 

Intervenire sui profitti è sicuramente un’attività più edificante, ma tra il dire ed il fare c’è di mezzo il

 

mare!!!!!!!!! Che voglia che avrei di andarci adesso, voi no?

 

Insomma, se il prezzo non è quello giusto tu puoi:

 

1) Eliminare il servizio dal tuo menu di trattamenti, scopro che a fare il pedicure ci “smeno” ed il pedicure non lo faccio più!

 

2) Aumentare il prezzo, 25 euro per il pedicure sono pochi ed allora lo porto a 30 €!

 

3) Sviluppare la cliente che mi chiede il servizio sottocosto; alla cliente pedicure faccio un pedicure SPA, oppure uno o più massaggi linfodrenanti, ad esempio.

 

4) Prescrivere i prodotti per l’autocura; potrebbe essere sufficente dare un balsamo piedi e dei sali per pediluvio ed ho reso redditizio un pedicure che prima non lo era.

 

Bada bene che ho usato il termine PRESCRIVERE e non vendere; abituati perchè sarò un martello al proposito. Tu devi PRESCRIVERE, ne parleremo meglio, lascia che a VENDERE siano le commesse delle profumerie, le dimostratici della Avon o gli scaffali della GdO.

Tu devi PRESCRIVERE, ok?

 

Come vedi non ho fatto valutazioni di merito sulle soluzioni proposte, voglio che sia tu a pensarci, magari lasciando qualche commento su questo blog o postando su facebook.

 

Al prossimo post.

 

Alessandro

Condividi questo post con il mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

© Copyright 2013-2018 – Metodo Quadrifoglio è un marchio di Alessandro Talaia

Alessandro Talaia – Via Enrico Toti 11/a – 21046 Malnate (VA)

Partita Iva 03139290120 – Privacy Policy – Cookie Policy

Sito realizzato da Alessandro Talaia