Il più grande errore nella pubblicità per centri estetici

 

 

Il grande dilemma

 

Molte titolari di centri estetici non sanno bene cosa aspettarsi dalla pubblicità.

Negli articoli precedenti abbiamo detto che la pubblicità è importantissima, soprattutto per acquisire clientela nuova.

Abbiamo anche sottolineato, però, l’inefficacia della pubblicità tradizionale.

Insisto con questo concetto perché lo reputo importantissimo; quando la pubblicità si dimostra inefficace si verificano due danni molto gravi per l’istituto di bellezza.

Il primo è lo spreco di risorse impiegate nella pubblicità stessa, dato che non ha senso sperperare quattrini in una comunicazione che non porta clienti e soldi.

Il secondo è che le titolari smettono di credere, giustamente, nella pubblicità; di conseguenza gli investimenti pubblicitari vengono praticamente azzerati o ridotti all’osso, con l’effetto del “cane che si morde la coda”.

Ti ho già accennato la mia predilezione per il marketing a risposta diretta, branca del marketing molto indicata per le piccole attività che non possono permettersi budget milionari nella comunicazione.

Dal prossimo articolo inizieremo ad analizzare gli elementi che compongono il marketing a risposta diretta, scendendo nello specifico.

L’errore da evitare

In questo post invece ti ribadirò lo sbaglio più grande della pubblicità tradizionale dei centri estetici:

la pubblicità tradizionale dei centri estetici si limita ad informare i clienti in merito ai servizi che l’istituto offre; la pubblicità tradizionale è un susseguirsi noioso del messaggio “noi facciamo questo, noi facciamo quello, noi siamo bravi in ciò, noi noi noi”, quando invece dovrebbe basarsi prettamente sul “tu, tu, tu”.

E’ ovvio che una simile comunicazione non raggiunga alcun risultato apprezzabile, disperdendosi nel dedalo di tutte le altre pubblicità simili.

Inoltre la pubblicità efficace deve porsi un obiettivo unico, chiaro e specifico.

Se vuoi acquisire clienti nuovi devi strutturare un’offerta irresistibile finalizzata soltanto all’acquisizione di clienti nuovi, senza elencare tutti i servizi che fai.

Se vuoi vendere un trattamento particolare devi impostare la comunicazione soltanto su quel trattamento, tralasciando tutto il resto.

Ti devi focalizzare con la stessa intensità con qui il raggio della tua luce pulsata cauterizza il bulbo pilifero della tua cliente!

E devi farlo con un titolo convincente, una grande offerta e delle garanzie forti (tranquilla, nel prossimo post te ne parlerò).

L’elenco dei trattamenti che sei in grado di fare non è pubblicità; è un grande, dispersivo ed inutile biglietto da visita.

E nessuno vende più nulla grazie ad un biglietto da visita.

Un aspetto fondamentale

 

Ti stresserò fino alla nausea con questo concetto:

tu devi trasformarti dal generico centro estetico “massaggi-viso-corpo-epilazione-mani-piedi”, che fa un po’ di tutto, all’istituto di bellezza super specializzato nel tuo punto di forza, nel tuo vantaggio unico di cui parlavamo nell’ultimo articolo!!!

Questo tragitto passa attraverso una comunicazione tremendamente focalizzata, specifica e chiara.

Una grande avvertenza: ricordati che i rappresentanti delle agenzie pubblicitari ed i grafici sono ignoranti in materia.

A loro interessa solo idearti una bellissima pubblicità, in grado di suscitare l’ammirazione di chi la vede ma assolutamente inidonea a procurarti un cliente nuovo o farti vendere una promozione.

Esiste un detto, nell’ambiente del marketing a risposta diretta:

i pubblicitari lavorano per vincere premi, non per vendere prodotti!

Le pubblicità più d’impatto, in grado di aggiudicarsi gli awards (sì, esiste l’oscar anche della pubblicità), in genere è fallimentare per l’azienda che si pubblicizza.

La pubblicità non deve essere bella! La pubblicità deve essere efficace!

Non deve interessarti se chi la guarda plaude alla sua bellezza, deve interessarti se chi la guarda viene da te a comprare i tuoi servizi e prodotti.

Ciao e….cogli il quadrifoglio!

immagine-lead-magnet

 

Tag: , , , ,

Condividi questo post con il mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

© Copyright 2013-2018 – Metodo Quadrifoglio è un marchio di Alessandro Talaia

Alessandro Talaia – Via Enrico Toti 11/a – 21046 Malnate (VA)

Partita Iva 03139290120 – Privacy Policy – Cookie Policy

Sito realizzato da Alessandro Talaia